Cose il security assessment e perche e importante

Security Assessment cos’è e perché è importante

Share

Cos’è il Security Assessment?

Il modo più efficace e semplice per valutare la sicurezza informatica di un’azienda è condurre un Security Assessment, o ‘valutazione della sicurezza’ in italiano.

Il Security Assessment non è altro che un processo di analisi dei rischi legati alla sicurezza di un determinato sistema informatico.

Questo tipo di controllo è un’attività fondamentale per garantire la sicurezza dei dati di un’impresa proteggendoli da attacchi esterni, i cosiddetti cyberattacks. Lo scopo principale del Security Assessment è di natura preventiva: una volta evidenziate le debolezze dell’azienda a livello di protezione informatica, si può lavorare per migliorare le misure di sicurezza e renderle più effettive.

Perché è importante valutare la rete della propria azienda con un Security Assessment?

Condurre un Security Assessment è una procedura fondamentale per lo sviluppo e la sicurezza di ogni tipo di impresa, piccola o grande che sia. Nell’era del digitale, dove tutti i dati più significativi sono generati e conservati nei nostri computer, è essenziale prendere le giuste precauzioni per evitare spiacevoli inconvenienti.

Cyber Security - Connectspa

Analizziamo nel dettaglio quali sono i vantaggi derivanti dal Security Assessment:

  • Assicurare la protezione dei dati: come già spiegato, una delle motivazioni fondamentali per condurre una valutazione della sicurezza informatica di un’impresa è la tutela dei dati. Si pensi per esempio al settore sanitario dove i dati generati sui pazienti, le condizioni mediche, le prescrizioni ecc., sono di natura estremamente sensibile. È sottinteso dunque che l’insieme dei dati prodotti da un organo sanitario debba essere adeguatamente preservato. Questo concetto è estendibile a qualsiasi tipo di azienda che voglia custodire e difendere le proprie informazioni, assicurandosi che eventuali hackers non facciamo breccia nel sistema di sicurezza.
  • Preparare un piano di backup strategico in caso di emergenza: attraverso i risultati ottenuti dal Security Assessment, un’azienda è in grado di evidenziare quali sono le sue risorse più preziose. In questo modo è possibile effettuare dei backup strategici delle informazioni più importanti, accertandosi che questi vengano aggiornati periodicamente. In caso di attacco informatico la priorità assoluta è ristabilire le operazioni commerciali più importanti il prima possibile. Grazie al piano di emergenza strategico sviluppato a seguito di una valutazione della sicurezza, sarà possibile ripristinare il backup dei dati fondamentali.
  • Identificare le vulnerabilità del sistema di sicurezza informatico: il Security Assessment esamina le vulnerabilità e le criticità interne ed esterne di una rete definendone il livello di rischio. È solo grazie a questo tipo di valutazione che un’organizzazione può essere preparata e adeguatamente dotata degli strumenti e delle risorse necessarie per difendersi dagli attacchi esterni, senza tentare di difendersi alla cieca.
  • Assicurarsi di essere conformi alla sicurezza: esiste un insieme di procedure e controlli standard, riconosciuti a livello globale, che le aziende devono rispettare per essere considerate “conformi alla sicurezza”. Un esempio può essere la certificazione PCI DSS (Payment Card Industry Data Security Standard) che consiste in un insieme di standard atti a proteggere i dati dei titolari di carta. Tutte le aziende che memorizzano o elaborano le informazioni di pagamento dei loro clienti e consumatori, hanno l’obbligo di conformarsi al PCI DSS. Quest’ultimo e il Security Assessment sono due esempi di pratiche essenziali per essere conformi alla cybersecurity.
  • Aumentare la consapevolezza in ambito di sicurezza informatica dei dipendenti: Grazie al Security Assessment che aiuta a individuare le vulnerabilità di una rete per migliorarne le prestazioni, è possibile costruire una cultura aziendale incentrata sulla consapevolezza della sicurezza informatica. Valutando infatti i punti fallaci di un dato sistema, si possono identificare le aree in cui l’azienda dovrebbe fornire formazione ai propri dipendenti per ridurre il rischio di eventuali hackeraggi.

Quali sono i rischi che si incorrono nel non fare un Security Assessment?

Sono due le conseguenze principali a cui un’azienda deve andare incontro in caso di cyber attack a seguito di mancata valutazione della sicurezza della rete: pagamento di elevate cifre di denaro e perdita di credibilità.

Security Assessment - Connectspa

Qualora un’azienda non riesca a dimostrare di aver fatto tutto il possibile per tenere i dati sensibili dei clienti al sicuro, potrebbe incorrere nel pagamento di pesanti sanzioni. Non solo, la forzata interruzione delle operazioni commerciali e le risorse spese per limitare le perdite di dati e per ripristinare la sicurezza informatica potrebbero provocare danni finanziari debilitanti. Secondo uno studio portato avanti dall’IBM (International Business Machines Corporation), il costo medio causato da un data breach nel 2022 ha superato i 4.35 milioni di dollari. Inoltre, lo stesso rapporto ha stimato che nel 2022 il tempo medio speso da un’azienda per identificare e risolvere i danni creati da un cyber attack è stato pari a 9 mesi. Circa 277 giorni impiegati per arginare l’impatto di una fuga o del danneggiamento dei dati che possono portare l’azienda a perdere somme di denaro estremamente onerose.Inoltre, l’organizzazione potrebbe incorrere in una disastrosa perdita di credibilità che rovinerebbe la reputazione dell’organizzazione. Una falla nella sicurezza potrebbe infatti attirare una stampa negativa che porterebbe in via definitiva alla perdita di clienti e alla perdita di volume degli affari.

Al contrario, i costi complessivi per eseguire un Security Assessment sono di gran lunga inferiori rispetto alle ingenti perdite di denaro che possono causarsi a seguito di una mancata valutazione della sicurezza informatica. Ovviamente il costo di un Security Assessment varia in base alle dimensioni dell’azienda, incluso il numero di dei dipendenti, e al livello di sicurezza desiderato. Nonostante ciò, sia nel caso di una piccola-media impresa che in quello di una multinazionale, se si comparano i costi medi tra i soldi investiti per effettuare una valutazione della cyber security e quelli persi per rimediare ai danni subiti a seguito di un hackeraggio, risulta evidente che gli investimenti per la sicurezza della propria impresa saranno vantaggiosi già nel breve termine, e ancora di più in un arco temporale più esteso.

Quali valutazioni si effettuano con un Security Assessment?

Il Security Assessment copre un’ampia gamma di aspetti ed evidenzia diversi tipo di potenziali problemi: dai rischi di appropriazione indebita, alla sicurezza della posizione e dei dati, alla segmentazione della rete fino al danneggiamento dei sistemi. Vediamo insieme alcuni esempi:

  • Valutazione della sicurezza IT: Il Security Assessment esamina lo stato generale dell’infrastruttura IT e i percorsi di comunicazione interna ed esterna. Per esempio, si analizzano tutti i protocolli di sicurezza a livello di rete e si testa quanto sicure siano le piattaforme cloud. È importante proteggere i dati e il traffico attraverso l’uso sistematico della tecnologia VPN IPSec, tutela dei dati tramite crittografia e autenticazione degli accessi per i dipendenti e per i clienti.
  •  Valutazione delle applicazioni in uso: è importante constatare se l’accesso alle applicazioni è soggetto al controllo dei privilegi minimi. Una valutazione della sicurezza consente all’azienda di limitare l’accesso alle proprie applicazioni a quanto necessario ai dipendenti per operare il proprio lavoro. Per fare ciò, è necessario applicare una segmentazione della rete, una tecnica di sicurezza che permette di creare delle sottoreti distinte per isolare le parti più sensibili del sistema. Si pensi per esempio ai server contenenti i dati di amministrazione. È indispensabile che questi vengano isolati e protetti correggendo l’architettura della rete e usando firewall per impedire qualsiasi pericolosa intrusione.
  • Valutazione delle minacce interne: Un altro grande rischio informatico in cui possono incorrere le aziende può arrivare direttamente da “dentro le mura”. Tali minacce non si limitano solo alle persone, ma includono soprattutto hardware obsoleti o applicazioni installate e ormai in disuso che non sono compatibili con i moderni sistemi di sicurezza. Inoltre, i rischi interni non devono per forza essere intenzionali, spesso sono frutto di negligenza. Una semplificazione potrebbe essere usare come password la parola “password”.

Si può pensare al Security Assessment come a una mappatura della rete in cui vengono evidenziate le aree più sensibili per difenderle preventivamente e in maniera strategica.

Minimo rischio di subire un cyber attack - Connectspa

Conclusione

Non solo il Security Assessment è un necessario punto di partenza per stabilire la politica di sicurezza di una rete informatica, ma dovrebbe essere considerato parte integrante dei processi di evoluzione e sviluppo dell’azienda stessa. Il team di Connect Spa lo sa bene e per questo conduce Security Assessments e offre consulenza in ambito certificazioni PCI DSS per portare i rischi di eventuali cyberattacks al livello minimo di probabilità.

 

Supervisione tecnica

Andrea Andriani
Network, Wireless and Security Specialist
Certificato Fortinet NSE5


Share

Articoli simili